Il più celebre personaggio di Guido Crepax, l'affascinante e disinibita Valentina, fa il suo debutto sulle pagine della rivista Linus nel 1965. Ma lui all'epoca è già un disegnatore affermato: nato a Milano nel 1933, ancor prima di laurearsi in architettura nel 1958, ha iniziato a occuparsi di grafica pubblicitaria creando poster e copertine per riviste, libri e anche dischi. All'inizio si dedica in particolar modo al jazz, illustrando una serie di 45 giri e EP per molte case discografiche italiane tra cui la Columbia, La Voce del Padrone, la Mercury. Ma molte sono anche le opere relative alla musica leggera. Nel 1969 Mogol e Battisti fondano la loro etichetta, la Numero 1 e Crepax disegna il caratteristico logo, che resta immutato negli anni a venire, di colore verde oliva con la scritta bianca e arancione sulla parte superiore. Tra le sue realizzazioni più famose Nuda, album di esordio di Garybaldi, il mitico gruppo del chitarrista Bambi Fossati, con copertina apribile in tre parti.

WhatsApp Image 2020-11-05 at 16.14.46WhatsApp Image 2020-11-05 at 16.14.50WhatsApp Image 2020-11-05 at 16.14.40

WhatsApp Image 2020-11-05 at 16.14.34

Top ten del mese

1.
Valutazione Autore
 
83
Valutazione Utenti
 
0 (0)
2.
Valutazione Autore
 
80
Valutazione Utenti
 
0 (0)
3.
Valutazione Autore
 
80
Valutazione Utenti
 
0 (0)
4.
Valutazione Autore
 
79
Valutazione Utenti
 
0 (0)
5.
Valutazione Autore
 
75
Valutazione Utenti
 
0 (0)