Stampa
PDF
 
Il Diario di Disco Club Il Diario di Disco Club Diario dal 25 giugno al 1 luglio
 

Diario dal 25 giugno al 1 luglio

Diario dal 25 giugno al 1 luglio
Il 23 giugno il giorno più atteso dai miei clienti per rompermi con gli auguri per il mio compleanno, cade quest'anno di domenica, col "rinforzo" del 24, festività di S.Giovanni, quindi sono quasi salvo. Quasi, perché qualcuno ci prova lo stesso. Eccoci in negozio il 25, squilla il telefono, "Discooocluuuub", "Ciao Gian, sono Maurizio. Ho telefonato per farti gli auguri per i tuoi 72 an...", cade la linea, ma Maurizio non si arrende, richiama, "Discoooooocluuuuuuub" (ho aumentato le o e le u, perché avevo visto che era lui), "E' caduta la linea, era per gli aug...", lo interrompo, "Non è caduta la linea, sono io che ho posato. Non accetto auguri in ritardo, richiamami tra 363 giorni, anzi 364, il prossimo anno è bisestile".
Il caldo di questo periodo tiene lontano molti clienti, ma non i rompipalle e gli sballati, che anzi sono in piena forma. Incomincia Scusssi, "Scusssi Giancarlo, ma i Joy Division fanno dark post punk gotico?". Il gotico non manca mai nelle sue definizioni, probabilmente anche i Beatles facevano beat gotico ed Elvis rock'n'roll gotico. Lo ignoro come al solito, anche perché già gronda sudore dalla sua famosa pancia a < d'inverno, figuratevi adesso, non parliamo del "profumo". Ad ogni modo non se ne va, gira per un po', poi sceglie Unknown Pleasures, "Giancarlo, me lo fa lo sconto?". Costa 9,90€, gli propongo i soliti 90 centesssimi (come dice lui). Mi rovescia sul banco tutti gli spiccioli che ha in tasca (molto scivolosi), in totale 4.20€, lui "Non bastano?", io "Direi di no. Riprenditeli" e rimetto a posto il cd.
Telefono, "Discooocluuuub", uomo "Pronto, c'è il dottore?", io "Che dottore?", lui "Lo psichiatra", io "No, anche se ce ne sarebbe bisogno".
Affermazione subito confermata dal cliente successivo. E' Walter (sì, sempre lui, quello dei 37 Piper e 36 Saucerful). Venerdì telefona, "Sono Walter, vengo a prendere i dischi dei Black Sabbath", io "Sono le 6 e mezza, alle 7 in punto chiudo", lui "Non mi aspetti?", io "No". Come promesso alle 7 in punto chiudo, esco e dopo venti metri incontro Walter "Torna domani, non penserai mica che riapra per te" e me ne vado. Sabato arriva, compra un cd e un vinile dei Sabbath e chiede "Quando arrivano gli altri?", "A metà settimana prossima". Questa mattina, prima telefonata, non sono nemmeno le 9, non rispondo, ma il primo rompipalle telefonico della settimana non demorde, "Discoooocluuuuub", "Sono Walter, sono arrivati i dischi dei Black Sabbath", io "Sei andato via sabato sera, adesso è lunedì mattina, QUANDO CAVOLO ME LI PORTAVANO I TUOI DISCHI?". Poso. Questa sera prima della chiusura, telefono, "Sono Walter sono arrivati i Black Sabbath?", "NOOOO!!!", lui "Sì, ma senti, io voglio i cd non i dischi". Sbatto il telefono, ma proprio nel senso che lo sbatto sul banco, la linea cade. La prima telefonata di domani di chi sarà?

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Giudizio complessivo*
Commenti
    Per favore inserisci il codice di sicurezza.
 
 
Powered by JReviews

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Top ten del mese

1.
Valutazione Autore
 
93
Valutazione Utenti
 
0 (0)
2.
Valutazione Autore
 
90
Valutazione Utenti
 
0 (0)
3.
Valutazione Autore
 
88
Valutazione Utenti
 
0 (0)
4.
Valutazione Autore
 
84
Valutazione Utenti
 
0 (0)
5.
Valutazione Autore
 
68
Valutazione Utenti
 
0 (0)